Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Forte Chaberton (3131 m.)

 
Zona geografica Val di Susa Dislivello 1.300 m. circa
Difficoltà E (per la sola escursione) Tempo totale 6h30', 4h per la salita
P7082097.jpg
La partenza
P7082098.jpg P7082104.jpg
La casetta
P7082107.jpg P7082110.jpg
Forte in vista
P7082114.jpg
Colle Chaberton
P7082117.jpg P7082121.jpg
Forte Chaberton
P7082122.jpg
Galleria
P7082127.jpg
Il Crocefisso
P7082128.jpg P7082130.jpg P7082131.jpg
Le tende
P7082135.jpg
Forte, da sotto
P7082139.jpg
Entrata,sotto il forte
P7082157.jpg
Le torrette
P7092170.jpg P7082158.jpg P7082160.jpg
Alla sera
P7082161.jpg
Il fuoco
P7092162.jpg
Al mattino
P7092163.jpg P7092165.jpg P7092164.jpg P7092168.jpg
P7092171.jpg
Interno...
P7092172.jpg
...delle torrette
P7092176.jpg
Le gallerie...
P7092179.jpg
..con il ghiaccio
P7092180.jpg
P7092181.jpg P7092182.jpg P7092183.jpg P7092185.jpg P7092186.jpg
P7092188.jpg P7092189.jpg P7092190.jpg P7092191.jpg P7092192.jpg
P7092195.jpg
La 1a scalinata
P7092196.jpg P7092197.jpg P7092202.jpg
Il ritorno
P7092203.jpg

Sul numero di "marzo aprile 2008" de "La rivista" del CAI è pubblicato l'articolo relativo a questa uscita

Data 8-9/7/2006, 20/6/2009, 28/6/2009

Percorso stradale in autostrada, a Genova si entra in A7 (Genova-Milano) fino a Tortona ed in successione la A21 per Alessandria e Asti, la A55 seguendo il cartello Torino tangenziale, la A32 per Bardonecchia fino all'uscita di Oulx Est dove si seguono le indicazioni per la SS24 in direzione di Cesana per arrivare dopo pochi chilometri a Claviere.

Itinerario da Claviere (1760 m.) si può seguire uno dei sentieri più frequentati per arrivare a forte Chaberton, partendo dal paese; inizialmente il sentiero si snoda all'interno di un bosco sulla destra idrografica del torrente Rio Secco, dopo pochi minuti si attraversa il torrente e si sale leggermente uscendo dal bosco; si taglia per un prato raggiungendo un largo sentiero. In pochi minuti si arriva ad un bivio dove una freccia indica di svoltare a sinistra, e si prosegue per circa un'ora, senza difficoltà, prima di raggiungere un ampio piano erboso dove è visibile la partenza di una seggiovia; ancora qualche minuto, dove il sentiero passa attraverso alcune pietre, e si raggiunge un piccolo ricovero. Da questo punto (2256 m., circa 1h30' dalla partenza) inizia la parte di sentiero più ripida che porta a colle Chaberton (2670 m.) con alcuni punti dove occorre prestare attenzione; dal colle si possono ammirare i monti della Savoia e le valli Susa e Chisone. Dal colle il sentiero prosegue lungo una serie di non ripidi tornanti e dopo circa 1h20' si arriva a forte Chaberton (3131 m.); dal forte si ha una vista a 360 gradi di tutte le valli che lo circondano, e si tratta della fortificazione più alta d'Europa. Le gallerie del forte sono piene di neve e ghiaccio, per cui occorre attenzione nel percorrerle e la necessaria attrezzatura per scendere nelle gallerie dove è presente il ghiaccio. Il ritorno avviene per lo stesso itinerario dell'andata. Per un eventuale pernottamento al forte si consiglia una buona scorta d'acqua, in considerazione del fatto che nelle vicinanze del forte non sono presenti fonti.

Note prima escursione effettuata con il gruppo SMF del Cailigure Genova