Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Dome de l'Arpont m.3601

 
Zona geografica Alpi Graie Centrali (Val Vanoise) Dislivello 1300 m. + 1000 m. fino al rifugio
Difficoltà F/F+ Tempo totale 9h + 1h40' dal rifugio alla partenza

Data 2-3/7/2011

Percorso stradale in autostrada fino all'uscita di Susa dove si seguono le indicazioni per arrivare al passo del Moncenisio, dal quale si prosegue fino a Lanslebourg e Termignon, dove si continua per arrivare a Pont du Chatelard per posteggiare le auto

Itinerario dal posteggio (m.1348) si supera un ponte in legno e si entra in un bosco seguendo, brevemente, uno sterrato fino ad incontrare il segnavia che indica la direzione per il Refuge de l'Arpont. Si continua all'interno di un bosco dove il sentiero segue una serie di tornanti (300 m. circa il dislivello fino a questo punto), appena ripidi, fino da uscirne con il sentiero che sale più gradualmente e si passa in mezzo ad alcuni bei prati fioriti. A quota m.2090 si incontra un bivio e, seguendo l'indicazioni, si prosegue verso destra in direzione del rifugio entrando nel vallone dove si trova il rifugio (m.2309 e circa 3h dalla partenza); e poco prima una piccola chiesetta intorno al rifugio sono presenti diversi ruscelli e cascate che rendono il panorama molto suggetstivo.
La salita al Dome de l'Arpont (dopo opporttuno e necessario pernottamento al rifugio) inizia seguendo un sentiero che parte dietro al rifugio e porta al lago de l'Arpont (m.2700 circa) ed all'inizio del ghiacciaio dove è ben visibile la cima del Dome de l'Arpont; si inizia a risalire il ghiacciao, facendo attenzione ad alcuni crepacci, e si arriva sotto una grande bastionata glaciale sopra la quale si trova la vetta. Si passa a fianco della bastionata risalendo, a destra, un canale abbastanza ripido, all'uscita del quale si esce raggiungendo un colletto a quota m.3200; dal colletto si prosegue a sinistra risalendo il pendio ed una cresta fino ad arrivare sul Dome de l'Arpont (m.3601, 4h30' circa da rifugio) e da dove si ha un vastissimo panorama che permette di vedere bene anche il monte Bianco.
Poco distante dal Dome de l'Arpont si trova
Dome de Chasseforet che si può raggiungere in circa 1h, senza perdere molta quota, restando poco sopra il colletto a m.3200; si torna al colletto e si ripete il percorso effettuato all'andata fino al rifugio, dal quali si prosegue fino a rientrare al posteggio.

Si tratta di una salita impegnativa in termini di dislivello ed attenzione per la presenza di alcuni crepacci, ma che regala e si svolge in un ambiente molto bello e di avere un panorama di grande respiro. Considerando tutto lo sviluppo dalla partenza, si passa da un ambiente di quota relativamente bassa con prati e fioritura, ad una parte con maggiore presenza di rocce e pietroni alla parte finale su ghiacciaio.


Passo del Moncenisio

In cammino...

...verso il rifugio

Il rifugio

Alla base del ghiacciaio

Verso il colletto

Cima in vista

Sul Dome de Chasseforet


Dome de l'Arpont

Lago de l'Arpont

(fonte relazione: Stelvio L. (CAI Ligure) che ha organizzato e condotto la salita all'interno di attività sociale della sezione