Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Machame Camp (m.3000)

 
Partenza                     
Machame Gate m.1800      
Arrivo    
Machame Camp m. 3000
Dislivello
m.1200 
Tempo totale 6 ore
Difficoltà E


Data
21/8/2014

E' il giorno di inizio del trekking con la sveglia che non arriva nemmeno troppo presto; prima di colazione incontriamo Andrea, Federico, Francesco e Matteo arrivati la sera prima mentre dormivamo. Si fa colazione insieme e prima di caricare zaini e borse sul pullmino incontriamo le guide Aikambe, Lion e Serafin che ci seguiranno nei successivi sei giorni, ed alcuni dei portatori. Lasciamo il lodge e seguiamo brevemente la strada sterrata che passa poco distante, prima di tornare sulla strada principale dalla quale si imbocca la strada che, passando in mezzo ad alcune coltivazioni, porta al Machame Gate.

Superato il cancello si entra nel Parco Nazionale del Kilimanjaro e quasi subito dopo andiamo a registrarci: questa operazione viene fatta ogni giorno all'arrivo ad ogni campo; nell'attesa di superare il cancello che da inizio al percorso, si scattano le prime foto e si ha il tempo di vedere alcune scimmie che scendono dagli alberi e vanno a caccia di cibo riuscendo a fare un discreto bottino. Vengono pesati i grandi sacchi che i portatori caricano sulle spalle per verificare che non trasportino un peso eccessivo; il loro lavoro è molto duro ma molto importante e determinante per lo svolgimento dei trekking.

Ancora qualche attimo perché sia completata la registrazione da parte dell'agenzia e si varca il cancello, mettendo piede sul sentiero; non è certo come lo sbarco sulla luna, ma questi primi passi sono stati attesi da molto ed è bello iniziare a percorrere il largo e battuto sentiero. Al lato del sentiero si alzano alti alberi che fanno da bella cornice fino all'arrivo al Machame Camp; la vegetazione è fitta ai lati del sentiero ed è un piacere iniziare il trekking in mezzo ad una così grande foresta.

Dopo nemmeno un'ora di cammino notiamo un tavolo imbandito... è per noi, una sorpresa e, almeno personalmente, mette un pò di soggezione mangiare mentre buona parte dello staff (27 persone) ci osserva, aspettando di ritirare il tavolo per portarlo al campo. Riprendiamo il cammino con il sentiero che sale con pendenza regolare ed il ritmo scandito dalla guida segue la filosofia del "pole, pole": questo permette di osservare bene e con grande calma tutto quello che ci circonda. La salita è intervallata da alcune soste che Serafin (la guida di oggi) impone e come inizio del trekking va bene, anche poco prima dell'arrivo al campo si sentono alcune gocce di pioggia che dureranno fino quasi all'arrivo al Machame Campo. Qui troviamo le tende degli altri gruppi e dopo avere firmato il registro di arrivo, scendiamo di alcuni metri e facciamo una merenda prima di andiare in tenda ed attendere l'ora di cena; nel frattempo si prepara il sacco a pelo e dopo la cena si va in tenda.

Già al primo giorno la soddisfazione è grande: siamo all'interno del Parco Nazionale del Kilimanjaro ed abbiamo potuto vedere la bellezza della foresta pluviale ed è iniziato l'avvicinamento alla cima.

Giorno precedente

Giorno successivo

Inizio

Machame Camp
La partenza dal lodge
Machame Camp
Machame Camp
Verso il Machame Gate
Machame Camp
Machame Camp
Machame Camp
Il Machame Gate
Machame Camp
Ufficio di registrazione
Machame Camp
Machame Camp
Il percorso
Machame Camp Machame Camp
Qualche consiglio
Machame Camp
Machame Campa
Piazzale di partenza
Machame Camp
La pesa
Machame Camp
Scimmie all'opera
Machame Camp
Machame Camp
La partenza
Machame Camp Machame Camp Machame Camp
Machame Camp
La foresta pluviale
Machame Camp Machame Camp Machame Camp
Machame Camp Machame Camp Machame Camp
La vetta lontana
Machame Camp
Arrivo al campo