Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Fontanigorda,
le tre cime Gifarco-Roccabruna-Ripa

 
Zona geografica Val Trebbia Dislivello 600 m. circa
Difficoltà E Tempo complessivo 5h30'

I segnavia

Il Gifarco

Panorama dal Gifarco

Roccabruna

Ripa (o Castello Fante)

La croce sul Ripa

La Chiesa

La castagnata

Data 28/10/2007

Percorso stradale si segue la statale verso Bargagli e Torriglia, che si supera, per arrivare a Montebruno ed in successione a Loco dove si prende l'indicazione, verso destra, che porta a Fontanigorda; qui si posteggia nel centro del paese e ci si porta verso la Chiesa.

Itinerario si arriva nella piazza davanti alla Chiesa (817 m.) dove è presente un cartello con l'indicazione dei segnavia ed i tempi di percorrenza; si inizia a seguire il segnavia "cerchio giallo vuoto" e in pochi minuti si arriva ad un parco giochi ed ai campetti di calcio, tennis e bocce. Quindi si entra nel Bosco delle Fate, attorniati da innumerevoli castagni, proseguendo per tornantini fino al passo del Gifarco (1261 m., 1h15') dove si incontra una deviazione segnalata con "tre bolli gialli" che permette, dopo avere superato uno stretto canalino roccioso, di arrivare sulla cima del Gifarco (1380 m., 30'). Sulla cima si nota una spada nella roccia, ma soprattutto lo splendido panorama a 360 gradi che spazia dai monti della Val d'Aveto fino alle Alpi.
Si torna sul sentiero principale ed in pochi minuti si incontra un bivio segnalato sempre con "cerchio giallo vuoto" che permette di arrivare sulla cima del Roccabruna (1418 m., 30'), dove si vede il vicino Gifarco.
Ancora, si scende dal Roccabruna e si torna al passo del Gifarco, seguendo il segnavia "bollo giallo pieno" che identifica il sentiero che sale al monte Ripa (o Castello Fante, 1391 m., 30'), il quale si raggiunge dopo avere superato alcune roccette, dove va prestata attenzione nel caso fossero bagnate.
Ritornati sul sentiero, si ripete il percorso dell'andata tornando prima al passo del Gifarco e quindi scendendo fino alla piazza di Fontanigorda (2h circa).
Il percorso è molto suggestivo e può essere fatto anche solo in parte, senza perdere nulla della bellezza dei posti e dei panorami. E' possibile allungarlo fino a raggiungere la Val d'Aveto, con il Montarlone ed anche a Rezzoaglio.