Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Monte Toraggio (1971 m.)

 
Zona geografica Valle Argentina

Dislivello 600 m. circa

Difficoltà EE Tempo totale 6h, salita 3h30'

Data 2/6/2005, 9/10/2005, 13/9/2009, 18/6/2011, 10/6/2012 (solo Sentiero degli Alpini)

Itinerario da Colle Melosa seguire per circa 600 m. la strada in terra battuta fino ad incontrare un sentiero sulla sinistra , non moltoevidente, in corrispondenza di un cartello (sulla destra) che segnala il "sentiero degli innamorati.Il sentiero (segnavia triangolo rosso) inizia pianeggiante per scendere più ripido e, con l'aiuto di corde metalliche, porta ad attraversare un torrente per risalire, sempre con l'aiuto di corde metalliche, permtettendo di raggiungere il Sentiero degli Alpini. Proseguendo si incontra una fonte ed una breve galleria, e si arriva dopo una serie di tornanti e saliscendi al passo dell'Incisa (1685 m.). Dal passo si continua seguendo il sentiero che piega verso sinistra e nei punti più stretti sono presenti alcuni cavi metallici; si continua per circa 30'-35' e dopo avere superato alcuni brevi tornanti, e seguendo la tracciatura bianco-rosso, la visuale si apre verso alcuni prati e sotto una bella bastionata; si cammina ancora qualche minuto nei prati fino a passo Dragoninca dove si incrociano tre sentieri; da questo punto si inizia a salire verso il Toraggio seguendo i "bolli rossi" presente su alcune pietre e mantendosi sulla sinistra rispetto al senso di salita. Via vvia che si sale, ci si "addentra" all'interno di un gruppo roccioso e alcuni brevi tornanti ed un altrettanto breve passaggio traversale fanno raggiungere le ultime roccette oltre le quali si arriva sulla cima del Toraggio (m.1971). Sulla vetta sono presenti una Croce ed una Statua di una Madonnina; il panorama è molto vasto.
Si può, quindi, scendere lungo la stessa via di salita ritornando al passo e da qui proseguendo lungo il sentiero in versante francese; al passo si nota un cippo che delimita il confine. Oppure si può scendere lungo il ripido passaggio denominato "Nord Ovest" dove alcuni canaponi permettono di raggiungere lo stesso sentiero del versante francese. Una volta raggiunto il sentiero in versante francese, si continua fino ad incontrare il segnale del passo dell'Incisa (m.1680, 35' circa) e continuando in leggera salita fino al passo della Valletta (m.1918) dove si trova un pannello vicino al quale il sentiero scende leggermente e si nota il segnale dell'Alta Via dei Monti Liguri ed un cartello che indica la direzione per Col Bertand. La stradina prosegue fino ad incrociare la carrareccia che sale dal rif.Allevena, si continua ancora in leggerissima salita per pochi minuti fino al successivo incrocio con il sentiero (segnalato da un cartello) che indicare la direzione per tornare al rif.Allavena, al quale si arriva in crica 40'.
E' un bel percorso, caratteristico per i passaggi nelle gallerie scavate dagli eserciti e vario per il tipo di percorso che si segue.

P6020079.JPG
Panoramica
P6020083.JPG
Sul sentiero
P6020087.JPG
P6020091.JPG
Prime parti scavate
P6020094.JPG
P6020096.JPG
P6020097.JPG
La galleria
P6020099.JPG
P6020100.JPG
P6020101.JPG
Verso Passo Incisa
P6020111.JPG
In vetta
P6020113.JPG
La discesa
P6020115.JPG
con il canapone
P6020116.JPG
P6020117.JPG
P6020120.JPG
Ultima parte
P6020121.JPG
di discesa
P6020124.JPG
verso il passaggio
P6020125.JPG
di Nord-Ovest
P6020126.JPG
Fiori e farfalla
P6020080.JPG P6020082.JPG P6020089.JPG P6020090.JPG P6020092.JPG
P6020095.JPG P6020104.JPG P6020105.JPG P6020107.JPG P6020110.JPG
P6020127.JPG P6020093.JPG

P6020106.JPG

P6020103.JPG P6020086.JPG
Corso Avanzato 2005/2006
PA090775.JPG
Inizio sentiero
PA090776.JPG
Orientamoci
PA090777.JPG
In piccolo rif.Allavena
PA090780.JPG
P.Incisa (1685 m.)
PA090781.JPG
Inizio salita
PA090784.JPG
Verso la Francia
PA090782.JPG
Sosta...
PA090783.JPG
...in vetta
PA090785.JPG
P.Incisa dal vers.francese
PA090786.JPG
Rif.Allavena

(Descrizione ricavata dalle note di Rosaria P. del CAI Ligure)