HOMEbasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Monte Zatta (m.1405)

 
Zona geografica Appenino Ligure (val Graveglia) Dislivello 950 m. circa (1100 m. circa l'anello)
Difficoltà E Tempo complessivo 5h (6h15' l'anello)

Data 13/4/2008, 19/12/2009, 27/10/2013, 17/11/2013, 3/9/2017

Percorso stradale si segue l'autostrada fino all'uscita di Lavagna da dove si seguono le indicazioni per Cogorno e per la val Graveglia (SP 26); superato il comune di Ne' si arriva fino alla località di Reppia dove si può posteggiare nello spiazzo davanti alla locale Chiesa

Itinerario al monte Zatta si può arrivare seguendo diversi percorsi, quello descritto parte da località Reppia e segue parte del percorso dell'Altavia dei monti liguri; dal posteggio davanti alla Chiesa si nota sul fianco di una costruzione una grande scritta "monte Zatta" ed il segnale "due linee orizzontali rosse" che è il segnavia da seguire fino alla cima dello Zatta. Si scende brevemente seguendo questa prima indicazione e si attraversa la strada in corrispondenza di un segnale dell'altavia; il primo tratto del sentiero è all'interno di un boschetto e si superano alcuni ponti in pietra prima di iniziare a salire in modo graduale, superando anche alcuni brevi tratti di asfalto. Dopo alcune case si ritorna sul sentiero che si apre sulla vallata e permette di vedere un ampio panorama; il sentiero non presenta difficoltà ed in circa 2h porta vicino al monte Zatta del quale si può ammirare la faggeta e la particolare conformazione ad anfiteatro, simile a quella che si trova sul non lontanissimo monte Ramaceto; l'ultimo tratto segue un'ampia cresta e per arrivare alla cima di Ponente (1.355 m.) si superano due brevi punti attrezzati con alcuni gradini ed una catena. Dalla cima di Ponente (m.1355, 2h 30' circa dalla partenza) si può seguire la successiva linea di cresta ed arrivare alla cima di Levante (1.405 m.) in circa 35'-40'; il panorama sottostante è molto suggestivo e merita una sosta.

Il ritorno può avvenire lungo il percorso dell'andata, oppure effettuare un anello raggiungendo la cima di Levante.

Anello: dalla cima di Ponente si segue il segnavia "due righe orizzontali rossi" affiancato da quello dell'AVML e dal "cerchio rosso vuoto" che segue il percorso di rientro fino a Reppia, passando per Arzeno. Arrivati alla cima di Ponente si scende ripidamente seguendo il segnavia "cerchio rosso vuoto" e AV5T (Alta Via delle 5 Terre che permette di arrivare alla zona delle Cinque Terre) lungo la linea di crinale, che permette di vedere da una parte la Val Graveglia e dall'altra la Val di Vara. Si arriva fino a circa quota 1000 m. dove si procede per un buon tratto in falsopiano dal quale si nota, davanti a se, il monte Chiappozzo. Questa parte di anello può essere fatta seguendo due percorsi: uno permette di arrivare in cima al monte Chiappozzo e l'altro segue, invece, il Sentiero Carsologico che è molto visibile in questa parte: per seguirlo occorre restare a destra sul crinale ed arrivare sulla cima di una piccola collina, che si trova sulla destra rispetto al sentiero segnato, si nota un segnava del Sentiero Carsologico e da questo punto si può iniziare a percorrerlo in direzione di Case Soprane dove si segue un tratto asfaltato di circa 2 km fino a Reppia, completando l'anello in circa 5h30'.
Se invece si prosegue raggiungendo la cima del monte Chiappozzo (m.1126) dalla quale si va a scendere prima su alcuni pietroni e poi per sentiero fino al passo del Biscia (m.889), circumnavigando un grande prato (Piani di Oneto) ed incrociando la strada asfaltata; si riprende il sentiero fino a località Arzeno dove si seguono le indicazioni per Costa di Reppia e si ritorna alla partenza. Questa parte di anello si completa in circa 6h15'.

L'escursione è molto panoramica per buona parte del percorso e nelle giornate più limpide si scorgono bene le sagome della Corsica e dell'arcipelago Toscano.



La Chiesa a Reppia
a

Zatta

Zatta di Levante

Zatta di Levante

Sentiero Carsologico

Zatta visto dal SC