Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Autaret

 
Zona geografica Valle Stura
Dislivello 900 m. circa
Difficoltà E Tempo totale 7h circa

Il posto tappa

San Bernolfo

L'inizio del sentiero

Rif. De Alexandris

Vallone di Costalunga

Lago di San Bernolfo

Laghi di Seccia

Piccola fortificazione

Data 15/6/2008

Percorso stradale si segue l'autostrada SV-TO fino all'uscita di Mondovì da dove si prosegue in direzione di Borgo San Dalmazzo; si continua lungo la statale 21 superando Gaiola, Moiola, Demonte, Vinadio fino a Pianche dove si svolta per Bagni di Vinadio e località Strepeis, dove si trova un posto tappa GTA. Si percorrono altri 5 kmdi una stretta stradina, con alcuni tornanti, fino ad un posteggio vicino ad un cartello che indica la località di San Bernolfo.

Itinerario il percorso descritto è uno dei molti che possono essere effettuati partendo da San Bernolfo e risalendo la vallate che sono intorno alla Testa dell'Autaret; la presenza di neve può rendere non accessbile alcuni sentieri o passaggi. L'escursione descritta è stata effettuata lungo il vallone di Collalunga in presenza di neve (non molta) ma che ha non ha permesso la traversata completa intorno alle cime dell'Autaret.

In località Strepeis è possibile pernottare presso l'ottimo ed organizzato posto tappa che fa parte del GTA.

Dal posteggio ( 1682 m .) si supera un ponticello e si inizia a percorrere una carrareccia all’interno di un bosco di conifere, salendo in modo graduale per arrivare al rifugio De Alexandris – Foches al Laus ( 1910 m ., 40’ circa). Da qui in pochi minuti si raggiunge il bel Lago di San Bernolfo (ai lati del quali si trovano due piccole fortificazioni militari) dove si possono vedere i valloni che lo circondano: a sinistra il vallone della Guercia e a destra quello di Collalunga, che seguiremo. Tra i due valloni si eleva la Serriera dell’Autaret. Si risale il vallone incontrando prima il Lago di Mezzo ( 2282 m..) e poi una fortificazione che ha un particolare e curioso spuntone chiamato “prua di nave” ( 2418 m.). Proseguendo si arriva ai  Laghi di Seccia ( 2429 m.) poco sotto il colletto (Passo di Collalunga, 2533 m.) che si raggiunge dopo poco più di 3 ore. Dal colletto si può ammirare un bellissimo ed ampio panorama verso il vallone appena risalito, vedere la Testa dell’Autaret e la vicina Rocca San Bernolfo.

(fonte relazione Rosaria P., CAI Ligure)Il ritorno avviene lungo lo stesso percorso effettuato all’andata