Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Anello della Rocca Provenzale

 
Zona geografica Val Maira Dislivello 705 m.
DifficoltÓ E Tempo totale 4h, 2h30' in salita
Rocca Provenzale
Rocca Provenzale
PA300837.JPG
La Vallata
Rocca Castello e Rocca Provenzale
Castello e Provenzale
PA300840.JPG
Alcune casupole
Grange Ciarviera
Grange Ciarviera
P6250216.JPG P6250211.JPG
Passo Pausa
P6250214.JPG P6250212.JPG P6250225.JPG
PA300842.JPG
Valle del Maurin
Torre Castello
Torre Castello
Chiappera da Colle Greguri
La valle...
Chiappera da Colle Greguri
...da Colle Greguri
Provenzale e Colle Greguri
Provenzale e C.Greguri
P6250227.JPG
il bunker
P6250222.JPG P6250228.JPG
Colle Greguri
(2319m)
P6250229.JPG
Colle Greguri
Torrente a Chiappera
Torrente a Chiappera
Rocca Provenzale
Rocca Provenzale
Rocca Provenzale
versione invernale
Sentiero verso Chiappera
Chiappera

Data 25/6/2005, 30/10/2005, 15/1/2006

Percorso stradale da Chiappera (1614 m.); in auto da Mondový, poi in direzione Dronero, Acceglio e Saretto

Itinerario posteggiate le auto in localitÓ Chiappera, si prosegue per un ampio sterrato fino a Grange Ciarviera (1901 m.) avendo sulla propria destra i massicci di Torre Castello e Rocca Provenzale. A Grange Ciarviera si pu˛ procedere seguendo l'indicazione per il sentiero T16 (che si ricongiungerÓ al sentiero T14), oppure proseguire superando il masso che segnala il punto al quale si Ŕ arrivati procedendo per un sentiero meno ripido. Scelta questa seconda soluzione si procede fino ad attraversare un piccolo ruscello e si raggiunge l'indicazione del sentiero T14; sempre sulla propria destra si avrÓ come riferimento Torre Castello e si prosegue fino ad incontrare un ponte che permette di attraversare un piccolo torrente. Superato il ponte il sentiero diventa leggermente pi¨ ripido e bisogna prestare attenzione al segnavia "linea rossa orizzontale" che non Ŕ sempre perfettamente visibile. Si prosegue per altri pochi minuti prima di arrivare ad un casupola sulla sinistra del sentiero che, dopo un leggero pianoro, riprende a salire prima di arrivare in un nuovo pianoro che porta all'ultima salita che conduce a Colle Greguri (2319 m.), dove si nota un bunker della seconda guerra mondiale.

Il ritorno viene iniziato seguendo l'itinerario del sentiero T12 che scende in maniera costante fino ad un ampio prato; sul sentiero si trova pietrame irregolare che, in caso di bagnato, pu˛ risultare difficoltoso per la discesa. Sul prato,quasi a fondo valle, non sono visibili segnali e occorre procedere seguendo la traccia di sentiero, sotto il massiccio di Rocca Lausa, fino ad arrivare a localitÓ Chiappera.

(Capogita: Graziella R. e Claudia C., CAI Ligure)