Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Lago di Carezza

 
Zona geografica Val d'Ega Dislivello 300 in salita
Difficoltà E Tempo complessivo 4h
P8210067.JPG P8210062.JPG P8210063.JPG P8210064.JPG P8210065.JPG
P8210042.JPG
Inizio sentiero
P8210043.JPG P8210046.JPG
Bivio per il labirinto
P8210047.JPG
Campanili del Latemar
P8210049.JPG
Nel labirinto
P8210050.JPG P8210051.JPG P8210052.JPG P8210053.JPG P8210054.JPG
P8210055.JPG P8210056.JPG P8210057.JPG
P8210058.JPG P8210060.JPG

Data 24/7/2007

Percorso il lago di Carezza si trova vicino a Nova Levante, in val d'Ega; per chi arriva dalla Val di Fassa occorre seguire le indicazioni che portano a Vigo di Fassa e oltrepassare di Passo di Costalunga fino ad arrivare ad un ampio posteggio nei pressi del lago.

Itinerario dal posteggio si scende una breve scala per portarsi vicino al lago (1.519 m.) e girando verso destra si arriva in pochi minuti al cartello che indica l'inizio del Sentiero delle Leggende. Dal lago partono diversi sentieri, quello descritto permette di alzarsi sopra al lago e portarsi sotto i campanili del Latemar.

Si segue l'indicazione del sentiero 11 per 1h15' circa fino a raggiungere l'indicazione del sentiero 20, conosciuto come il "labirinto" (1.839 m.); questo sentiero presenta un dislivello minimo e passa sotto la catena del Latemar, nella zona dei Campanili che possono essere ammirati in tutta la loro imponenza. Il sentiero, ottimamente mantenuto, attraversa una prima parte nel bosco per poi passare in mezzo a pietre e rocce dando effettivamente l'impressione di trovarsi in un labirinto pietroso. Dopo poco più di un'ora si arriva ad un prato vicino al sentiero ed al bivio con il sentiero 18 dove bisogna seguire l'indicazione che porta verso il lago per incrociare il successivo sentiero 21. Da quest'ultimo sentiero si prosegue per circa 20' arrivando ad incrociare il sentiero 11 che riporta in 40'-45' alla partenza.

Intorno al lago è costruito un sentiero che permette di girare intorno ed ammirarne i colori.

L'escursione non presenta punti difficili ma permette di visitare una zona molto bella, potendo anche addentrarsi nella zona del Latemar.