Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Pale di San Martino, anello da San Martino di Castrozza

 
Zona geografica Val di Fiemme Dislivello m. 1000 m. circa in salita
Difficoltà EE Tempo complessivo 5h30'
P8220098.JPG P8220099.JPG
Partenza da Col Verde
P8220100.JPG P8220103.JPG
San Martino di Castrozza
P8220104.JPG
e la valle
P8220105.JPG
La salita a Rif.Rosetta
P8220106.JPG P8220107.JPG P8220110.JPG P8220111.JPG
P8220112.JPG P8220113.JPG P8220114.JPG
Arrivo della funivia
P8220115.JPG
Rifugio Rosetta
P8220116.JPG
Passo Rosetta
P8220117.JPG
Rifugio Rosetta
P8220119.JPG
Passo val di Roda
P8220120.JPG P8220121.JPG
Verso le Pale
P8220127.JPG
P8220128.JPG P8220130.JPG P8220132.JPG
Le Pale
P8220134.JPG P8220136.JPG
e il ritorno
P8220138.JPG P8220141.JPG P8220146.JPG P8220147.JPG P8220149.JPG
Pala di San Martino

P8220151.JPG

P8220152.JPG

Data 22/8/2006

Percorso stradale si arriva in auto fino a San Martino di Castrozza, dove si posteggia nei pressi della funivia; si può scegliere se arrivare a Col Verde attraverso il sentiero che passa vicino alla funivia o direttamente utilizzando la funivia.

Itinerario da Col Verde (1965 m.) si segue il sentiero 701 che porta fino al rif. Rosetta (2981); il sentiero è abbastanza ampio e molto ben tracciato permettendo, per quasi tutta la prima parte, un'ampia vista sulla valle sottostante e su San Martino di Castrozza. La salita è molto graduale e non presenta punti molto ripidi, procede seguendo una serie di tornanti lungo tutto il fianco della montagna; dopo circa 2h30' si arriva in prossimità dell'arrivo della funivia e del rifugio.
Una volta arrivati sull'ampia e pietrosa spianata si può sostare al rifugio prima di iniziare la seconda parte dell'escursione che può portare, seguendo inizialmente il sentiero 709 e passando per il rif. Pradidali, fino a Cant de Gal dove con il pullman di linea si rientra a San Martino di Castrozza: questa escursione è molto lunga e può arrivare fino ad 8 ore di cammino, ma di grande soddisfazione per la possibilità di ammirare da vicino tutto il massiccio delle Pale di San Martino.
Se invece si decide di rientrare a San Martino si parte dall'incrocio dei sentieri 702 e 725, seguendo il 702 fino sotto la Pala di San Martino dove si affronta una non troppo ripida discesa che porta ai 2048 m. di Col de Bechi e poi a San Martino. Questa parte di sentiero, ben tracciato, si snoda sotto un'imponente bastionata e scende in modo abbastanza graduale; dopo circa 1h30' si arriva proprio sotto la Pala di San Martino ed seguendo l'indicazione del sentiero 702 si arriva a Col de Bechi e al successivo tratto nel bosco che riporta alla funivia (1h45').