Homebasketcercachatfotoguestbooklinkmontagnaval d'avetoweb

Taou Blanc (3438 m.)

 
Zona geografica Valsavarenche Dislivello 950 m., in salita
Difficoltà EE Tempo complessivo 5h 30'
P6101868.JPG
Il rifugio
P6101868.JPG
Lago Rosset
P6101868.JPG
Laghi Tribecchi
P6101875.JPG P6101868.JPG
Colle Leynir
P6101884.JPG
P6101870.JPG
Panorami dalla vetta
P6101878.JPG
e la salita dopo il colle
P6101868.JPG P6101868.JPG

Data 4/7/2007 e 9/9/2007

Percorso stradale in autostrada si esce ad Ivrea e si prosegue verso la valle del Nivolet, seguendo le indicazioni per Courgnè, Noasca e Ceresole Reale; giunti in questa ultima località si continua fino ad arrivare al colle del Nivolet in prossimità del rif. Savoia (2532 m.) dove si posteggia. Occorre informarsi nei periodi estivi se la strada che porta al colle è aperta, perchè in alcune domeniche viene chiusa per permettere manifestazioni.

Itinerario dal rifugio (2532 m.) si segue il sentiero che parte dalla destra del rifugio; non ci sono evidenti segnalazioni ma si tratta dell'unica via che sale verso il monte. Superati i primi tornanti si passa davanti ad una stalla per continuare arrivando ai primi laghi (Rosset e Leviaz) che costeggiano il sentiero; si continua lungo i tornanti che salgono gradualmente fino ad un piccolo vallone dove il sentiero sale in maniera leggermente più ripida fino ad arrivare a colle Leynir (3093 m. e circa 2h dalla partenza). Dal colle, dove già si inizia ad ammirare parte del panorama, si supera un breve passaggio, dove occorre attenzione, per arrivare al grande pendio che in circa 50'-60' minuti porta alla cima del Taou Blanc (3484 m.). Dalla vetta si può ammirare uno splendido panorama a 360 gradi che permette di vedere dal Bianco al Gran Paradiso.
Il ritorno avviene seguendo il percorso dell'andata.

Note dal rifugio alla vetta non si trovano fonti d'acqua, se non un paio di ruscelli.